Tra la terra e il cielo

Laboratorio di danza Butoh in natura

Condotto da Maruska Ronchi

Musica dal vivo : Giordano Costi e Stefano Carniti

 

Come tutti gli esseri viventi e tutte le cose, siamo connessi alla terra e al cielo e in questo modo siamo connessi al tutto.


Sentirsi parte del tutto e risvegliare in sé il proprio movimento in modo libero e autentico cercando la verità dell’istante, mettendo in relazione il nostro respiro a quello della natura. Attraverso un lavoro di esplorazione delle possibilità del corpo e aprendoci all’ascolto del nostro stato interiore, usando l’immaginazione come motore del nostro movimento, entreremo in un luogo dove nascono le emozioni, avvengono trasformazioni, e dove il movimento nasce e si trasforma in danza. Una danza che è continuo dialogo tra interno ed esterno, tra il corpo e lo spazio che lo circonda.

La vita è un continuo flusso di energia di cui facciamo parte. Lasciamola scorrere e lei stupirà e ci sorprenderà ogni volta.
La danza è la magia della vita.

“Per me il Butoh è una danza di trasformazione, un lavoro profondo sulla propria identità, di ricerca della propria identità intesa come il proprio essere originario e autentico ma anche di dissoluzione della stessa, fino ad arrivare a sentirsi parte del tutto, fino a diventare semplicemente un flusso di energia, una sostanza in movimento che si trasforma. Lasciarsi attraversare da flussi di energia, essere danzati. La pratica Butoh che propongo è fortemente ispirata al JINEN butoh di Atsushi Takenouchi il mio maestro e mentore, nello stesso tempo attingo anche dalle esperienze di altre tecniche e altri insegnanti che ho incontrato nel mio percorso. Cerco di trasmettere il butoh attraverso la mia personale esperienza di danzatrice butoh, danzatrice contemporanea e performer. Ciò che mi affascina è la ricerca sul movimento nella relazione mente e corpo, che è come un universo infinito nel quale indagare.

Una parte del lavoro è dedicata ad un training che mira a rilasciare le tensioni superflue del corpo, e a lasciare che l’energia fluisca per trovare un movimento organico e senza sforzo. Una parte è dedicata all’improvvisazione guidata in natura con i diversi elementi che ci circondano, per trovare il proprio movimento profondamente connesso con noi stessi.“

Durante questi 5 giorni intensivi di danza, avremo la possibilità di connetterci con il nostro stato interiore più profondo, dedicarci a noi stessi, cominciare un processo di conoscenza del nostro essere più profondo e autentico. Un processo di cura, attraverso la meditazione mattutina, un lavoro sul corpo, cibo sano, e la danza in natura che ci permetterà di esprimere noi stessi entrando in contatto con essa, rispettandola e rispettandoci.

Praticheremo:

– Meditazione al mattino

  • Pratica del silenzio

– Un training sul corpo mirato a sciogliere le tensioni in eccesso nel corpo per permettere all’energia di circolare all’interno di esso, in modo da trovare un movimento più fluido, organico e senza sforzo inutile. Questo ci permetterà poi di lavorare meglio sull’attivazione dell’energia da sprigionare nella danza.

– Lavori di respirazione, movimento connesso al respiro, come muovere l’energia all’interno del corpo e intorno ad esso

– Percezione di sé e degli altri

  • Sensibilizzazione all’ambiente esterno, agli altri

– Improvvisazioni guidate a tema

  • Improvvisazioni libere

– Composizione e performace

  • Danza in natura (con gli alberi, i fiori, le pietre, l’acqua, il fiume, il sole, la luna, le stelle, il fuoco)

Le nostre danze saranno accompagnate dalla musica dal vivo di Giordano Costi e Stefano Carniti.

 

Orari della pratica:

Mercoledì 8 Luglio: 18.00-20.00

da Giovedì a Sabato: 9.30-13.30 15.30-18.30 (7ore al giorno)

Domenica 12: 10.00-14.00

(gli orari potranno subire delle leggere modifiche in accordo con le necessità del gruppo)

info e iscrizioni:

piedinterra@gmail.com

maruska.ronchi@gmail.com

 

Chiara +39 3406675331

Maruska +39 3392929352

http://www.piedinterra.com

www.maruskaronchi.com

Maruska Ronchi

danzatrice, coreografa, performer e insegnante.
Incontra la danza butoh nel 2009 con Atsushi Takenouchi che diventa il suo maestro e mentore. Da allora lo segue costantemente fino ad oggi, mentre approfondisce la sua conoscenza del butoh studiando e lavorando anche con altri danzatori come Carlotta Ikeda, Masaki Iwana, Yumiko Yoshioka, Imre Thorman, Minako Seki, Natsu Nakajima, Semimaru (Sankai Juku), Joan Laage, Seisaku, Ima Tenko e molti altri.
E’ assistente e insegnante nella scuola di JINEN Butoh del maestro Atsushi Takenouchi in Toscana. Continua la propria ricerca nella danza sia come performer, presentando i propri lavori in diversi festival in italia e all’estero, che come insegnante e formatrice, tenendo laboratori annuali e diversi workshop in Italia e all’estero.
Ha una formazione in danza contemporanea (diplomata al CIMD di Milano diretto da Franca Ferrari), ed ha spaziato nell’esplorazione di diverse tecniche contemporanee, somatiche e di ricerca sul movimento, studiando e lavorando con Benoit Lachambre, Dominique Dupuy, Frey Faust, Pierre Doussaint (Cie ACHARNES), Nina Dipla (FOLKWANG OCHSCULE, PINA BAUSCH), Marigia Maggipinto (FOLKWANG OCHSCULE, PINA BAUSCH), Hervé Diasnas (Cie CA-HD), Giorgio Rossi (SOSTA PALMIZI), Pippo Delbono, Ariella Vidach, Rosita Mariani, Raffaella Giordano (SOSTA PALMIZI), Giovanni Jussi (ALIAS ROSALIE, Vienna), Nicoletta Cabassi (LUBBERT DAS, Vienna), Guy Shomroni (BATSHEVA ENSEMBLE, Israele), Erion Kruja and Merel Lammers (HOFESH SHECHTER COMPANY). Ha lavorato come interprete e coreografa con la compagnia 16 rue de Plaisance (Francia), Teatro all’improvviso (Italia), Tino Sehgal (Inghilterra/Germania), il Filo di Paglia (Italia), Allegra Brigata Cinematica (Italia), Joan Laage (USA), Benoit Lachambre (Canada), UnlockDancingPlaza dance company (Hong Kong), Loco Brusca (Argentina), danzando in tutta Europa, Russia, Giappone, Canada.
Presenta le sue performance butoh in numerosi festival in Italia e all’estero come l’Hokkaido Butoh Festival (Sapporo, Giappone), Soirée Performance (Montréal, Canada), En chair et en son (Parigi, Francia), En chair et en son Italie (Benevento, Italia), La Voce del Corpo (Osnago, Italia).
Collabora con artiste e artisti internazionali come Joan Laage, Kea Tonetti, Ainara Makalilo, Ursula Pehlke e Willian Lopes.