17 luglio/21 luglio- formazione

24 luglio/ 28 luglio – aperto

 INSIDE/OUT

La Danza è uno dei tanti veicoli che permette di rendere il movimento un linguaggio per esprimere il proprio nucleo originario e raggiungere quindi una maggiore consapevolezza. Ogni persona detiene un potenziale, un’energia magnetica di cui naturalmente dispone. Da questa personale convinzione nasce INSIDEOUT come metodo sperimentale che si sviluppa nella ricerca espressiva del sè attraverso ciò che più ci appartiene: il corpo.

Il corso è finalizzato all’apprendimento e alla pratica di IO (INSIDEOUT) come tecnica in continua evoluzione grazie ad un profondo lavoro su sè stessi e in condivisione con gli altri. Nello specifico, durante la residenza artistica, si adotteranno delle linee guida, frasi o più semplicemente parole, per aiutare la comunicazione-ponte tra ciò che proviamo e ciò che esprimiamo. Si otterrà così un movimento sincero e più vicino al nostro essere.

CONDUCE: DEBORA SCANDOLARA LYAA

Forma il suo percorso artistico studiando danza classica, modern-jazz, contemporaneo ed hip hop con molti insegnanti tra i quali Elisabetta Terabust, Marin Turcu, Mauro Bigonzetti, Andrew Greenwood, Dante 7, Roberto Zappalà, Mauro Astolfi, Talia Beck (Inbal Pinto & Avshalom Pollack) e Francesco Ventriglia.
Perfeziona gli studi di tecnica floorwork con il corso di perfezionamento per Danzatori Danza in Scena riconosciuto dalla Regione Veneto. Inizia giovanissima ad insegnare e le sue coreografie le valgono numerosi premi su scala nazionale. Citiamo “Juliet” (1° premio Gran Prix della Danza), “Il Riscatto di Narciso” (scelta dalla London Contemporary Dance School), “Il Velo” (2011, 1° premio concorso coreografico Ensamble e ottavo classificato categoria senior concorso internazionale Expression e presentato giornata internazionale contro le violenze sulle donne “A batterci ci sarà soltanto il cuore”).
Con “Omaggio a Gelsomina” (2014, 2° premio) secondo premio al concorso Fellini per la Danza, riceve una borsa di studio come coreografa presso La Scala di Milano. Firma lo spettacolo “Nel Meriggio d’Or” presentato al Festival Danza delle Terme a Padova e Notte della Danza a Vicenza.
È tutt’ora danzatrice presso la compagnia di danza contemporanea COD di Chiara Olivieri dal 2010.
Nel 2015 debutta con lo spettacolo “Red L-Ines” commissionato da Avis Verona per la sensibilizzazione alla donazione di sangue ricevendo ottime critiche e nel 2017 avvia tre progetti: ARTIDEA (vetrina giovani talenti presso Liceo Coreutico Buonarroti), INSIDEOUT (laboratorio espressivo presso Danzasì) e LYA.KO PROJECT (realtà urbana e compagnia d’arte presso Immagine Danza).

oltre a lavoro inside/out e al laboratorio coreografico durante la residenza artistica sono previste anche classi di yoga e meditazione